MACERATA - Spenti i riflettori sul pellegrinaggio per Loreto, il comitato traccia un bilancio definito importante soprattutto per la testimonianza di fede che ha emanato. “Ancora una volta 60.000 persone hanno risposto all'invito di partire dalle loro case, spesso lontane, per raggiungere Macerata e mettersi in cammino verso Loreto, cantando e pregando con un coinvolgimento totale. La riuscita del Pellegrinaggio sta tutta in questo incontro misterioso e così reale della libertà dell'uomo che risponde alla libertà di Dio. Ecco la generazione che cerca Dio. A questa generazione appartenete anche voi che siete venuti per mettervi in viaggio, quel santo viaggio alla ricerca del volto di Dio, come ha detto nell'omelia monsignor Stanislaw Rylko, presidente del Pontificio Consiglio per i Laici. La parola che sgorga dal cuore è grazie: anzitutto a Sua Santità Benedetto XVI per il messaggio che ci ha inviato e per aver acceso la fiaccola della pace, ma in modo particolare perché il 3 giugno a Roma ci ha indicato la radice di tutto: Gesù, e mediante Lui Dio stesso, viene a noi e ci attira dentro di sé. E poi, grazie ai vescovi che ci hanno guidato, alle autorità civili e militari che ci hanno accompagnato, agli oltre 2.000 volontari che hanno reso possibile il Pellegrinaggio e, uno ad uno, ai tanti che hanno camminato nella notte. Raccogliamo, commossi, l'appello lanciato da Magdi Allam a fare del Pellegrinaggio il luogo di incontro tra cristiani e musulmani in Italia, nella comune devozione a Maria. 

Fonte: 
Corriere Adriatico