La tradizione popolare e religiosa vuole che la notte tra il 9 e il 10 dicembre del 1294, la Santa Casa di Nazareth, dove la Madonna nacque, visse, e dove ricevette l'Annuncio dall'angelo Gabriele, venisse trasportata dagli angeli in territorio marchigiano.

La festa della cosiddetta "Venuta", con il tempo, è divenuta popolare e si è arricchita di momenti che esprimessero la sincera fede e la spontanea devozione delle popolazioni marchigiane dapprima, di altre genti poi. Alcuni contadini marchigiani e varie associazioni hanno mantenuto viva la tradizione, perpetuandone la memoria con l'accensione del focaraccio, come a voler segnare il percorso di quel passaggio miracoloso nella notte buia. Da molti anni, a Macerata, il Comitato "Pellegrinaggio a piedi da Macerata a Loreto", organizza e invita tutti gli Amici del Pellegrinaggio ad organizzare ovunque, il tradizionale Falò in piazza, per ricordare la venuta della Santa Casa a Loreto. Questo momento è stato voluto da mons. Giancarlo Vecerrica, ideatore e guida del Pellegrinaggio, anche come circostanza per annunciare in modo solenne l'edizione del Pellegrinaggio dell'anno successivo.