Saluto ai pellegrini di Paolo Niccoletti, Sindaco di Loreto

Buongiorno a tutti e benvenuti a Loreto!

Buongiorno a don Giancarlo, che da oltre 40 anni vi accompagna, a tutti gli organizzatori (e sono tanti), che ogni anno rendono possibile questo miracolo.

È una cosa grande quella che fate per voi stessi, per la Chiesa, per il nostro Santuario e anche per la città di Loreto. Proponete una cosa grande e la gente viene sempre più numerosa.

Questo conferma che l’uomo, e quindi anche il cristiano, ha bisogno di esperienze che siano condivise

Ora state per entrare nella mia città e passerete per quella che ricordate tutti come la discesa del Montereale, e canterete carichi di forza, di grazia e di gloria

Ecco, ve lo dice il Sindaco: in quella discesa cantate forte, svegliate tutti, svegliate la mia città, perché la mia città, come tutte le altre città, come tutta l’Italia, ha bisogno di essere svegliata da voi. Risvegliare le coscienze, rinnovare gli impegni, dedicarsi al lavoro, allo studio e alle arti rappresentano un gesto di carità per ognuna delle città da cui provenite, ed è per questo che vi ringrazio anche a nome del vostro sindaco. 

Ben arrivati a Loreto!