L’adesione della Provincia sottolineata dalla presenza del Gonfalone e del Presidente Capponi alla S.Messa celebrata allo stadio Helvia Recina e all’arrivo sul sagrato della Basilica mariana

Anche quest’anno decine di migliaia di persone hanno partecipato Sabato 12 giugno al 32° Pellegrinaggio a piedi Macerata – Loreto.

La Provincia di Macerata ha aderito alla tradizionale manifestazione di fede di fine anno scolastico con la presenza del Gonfalone e del presidente Franco Capponi, il quale ha partecipato alla S. Messa allo stadio Helvia Recina. La celebrazione è stata presieduta dal Cardinal Caffarra, accolto dal Vescovo Mons. Giuliodori, il quale ha presentato “l’uomo di dottrina, acuto studioso e difensore del Magistero della Chiesa”, di cui lo stesso Giuliodori fu studente al Pontificio Istituto Giovanni Paolo II per gli studi su matrimonio e famiglia. Il Vescovo maceratese ha dato lettura del messaggio del Papa fattogli pervenire dal Cardinale Segretario di Stato Tarcisio Bertone.

Dopo la S.Messa, alle 22.10, dietro la croce e guidato da Monsignor Giancarlo Vecerrica, il Pellegrinaggio è partito alla volta di Loreto. Una folla variegata di ragazzi, adulti e anziani. Gente da tutta Italia, dalla Sicilia al Veneto, e da oltre confine: Svizzera, Germania, Francia, Inghilterra. Una vera fatica. “Per strada vi faranno male i piedi – ha detto il Cardinal Caffarra, alla fine dell’omelia, facendo del pellegrinaggio una metafora della vita – ma ricordatevi di quello che diceva sant’Agostino: ti dolgono i piedi perché hai percorso duri sentieri ma il verbo di Dio è venuto a guarire anche gli storpi e se non riesci a vedere la via, ebbene Cristo ha illuminato anche i ciechi”. Il presidente Capponi ha poi raggiunto i pellegrini a Loreto per rendere omaggio, insieme alla altre autorità, alla Madonna sul sagrato della Basilica lauretana.

Fonte: 
Provincia di Macerata