Pellegrinaggio Macerata-Loreto, delegazione dal cardinal MartinoLORETO - Il cardinale Renato Raffaele Martino, che presiederà la celebrazione eucaristica del XXVI Pellegrinaggio a piedi da Macerata a Loreto il prossimo 5 giugno, ha ricevuto a Roma nei giorni scorsi una delegazione del "Comitato pellegrinaggio a piedi a Loreto" presso la sede del Pontificio Consiglio "Justitia et pax" di cui è presidente. Per l'occasione, oltre a mettere a punto i dettagli della sua venuta a Macerata, ha voluto esprimere la sua reale e costante preoccupazione per la pace e la giustizia nel mondo, soprattutto in tanti luoghi dove le popolazioni vivono in situazioni terribili e ha sottolineato come "pur con tutti i progressi che il mondo ha fatto, ancora ci uccidiamo". Il pellegrinaggio, in piena sintonia col pensiero del cardinale e della Chiesa tutta, ha da sempre valorizzato l'importanza delle intenzioni di preghiera per la pace e la giustizia nel mondo e, sempre in occasione dell'incontro con il Comitato, lo stesso Martino ha manifestato una sua commozione per l'invito a prendere parte al gesto che si svolgerà a Macerata, "occasione per condividere con i fedeli l'idea del cammino della fede, nella fede e con la fede"; inoltre, egli ha sinteticamente espresso ai presenti le sue idee attraverso queste parole: "noi siamo in cammino su un sentiero mentre lottiamo a favore della vita e se ci accorgiamo che sul sentiero c'è gente che fa lo stesso percorso dialoghiamo con loro, camminiamo insieme con essi e per collaborare anche con coloro che non credono". Sua Eminenza Renato Raffaele Martino è pure ideatore e fondatore della Fondazione denominata "Sentiero verso la pace": con l'occasione si vede attuare una vicinanza e una sintonia maggiore con lo spirito del Pellegrinaggio. Egli giungerà il prossimo 5 giugno a Macerata provenendo direttamente dall'Uganda, esperienza che lo vedrà promotore di fronte ad oltre tre milioni di persone di "un messaggio di pace nel quale i nemici possano aprirsi al dialogo, gli avversari stringersi la mano e i popoli trovarsi nella concordia", come egli stesso ha detto. Per informazioni, iscrizioni e ritiro materiale rivolgersi alla sede del Comitato, a Macerata, in piazza Strambi n.4. Tel.: 0733.236401.

Fonte: 
Corriere Adriatico