MACERATA — Il «pasto del pellegrino» sarà offerto da alcuni ristoranti; nei giorni 13, 14 e 15 giugno quanti vorranno usufruire di questa offerta potranno gustare un piatto unico al costo di 10 euro compresi coperto e bevanda. Questi i ristoranti che hanno aderito con un piatto originale: Osteria dei Pigliapochi (via della Rota) che propone tagliatelle con fave e capocollo al pecorino; Il cortile (via Lauri) pedellaccia di maiale con fave al rosmarino; Osteria dei Fiori (via Lauro Rossi) galantina di coniglio, pecorino e fave con sformato di patate; Pizza Express (piazza Garibaldi) crescia con pancetta di maiale ai ferri, cicoria saltata e purè di fave; Ristorante Nicolina (corso Cairoli) coscio di tacchino farcito alle fave con erbe strascinate; Da Secondo (via Pescheria Vecchia) bocconcini di agnello con fave al rosmarino; Il Sorriso (vicolo Sferisterio) sformato di polenta con fave stufate al guanciale; Da Rosa (via Armaroli) stufatino di vitello con pomodorini e fave; Osteria S.Giuliano (via F. Crispi) che propone pollo con le fave. Nei ristoranti che hanno aderito all'iniziativa e in altri esercizi pubblici sono in distribuzione dei volantini che danno diritto, a chi avrà consumato il «pasto del pellegrino» di ricevere in omaggio una conchiglia di Sant Jaques, simbolo classico del pellegrino medievale. L'iniziativa si svolge sotto l'egida del Comitato per il pellegrinaggio, della Confcommercio e della Federazione italiana cuochi; collabora l'Accademia italiana della cucina.

Fonte: 
il Resto del Carlino