I promotori dell'iniziativa a Giscard d'Estaing: "L'Europa ha radici cristiane".Pellegrinaggio da Macerata a Loreto "Ricevuta la grazia chiesta in cammino".Macerata- Il Comitato "Pellegrinaggio a piedi a Loreto" ha inviato una lettera a tutti i membri italiani della Convenzione Europea e al Presidente Valery Giscard d'Estaing , per invitarli ufficialmente a partecipare al gesto di sabato 14 giugno. A lui è stato evidenziato che per l'occasione i pellegrini pregheranno "perché l'Europa ritrovi le proprie radici cristiane e perché il Signore doni al mondo pace e giustizia, soprattutto in terra Santa e tra i popoli ancora tormentati dalla guerra". Nella lettera si fa presente anche come "il pellegrinaggio, questo Pellegrinaggio da Macerata a Loreto, nel luogo mariano per eccellenza, si riallaccia alla tradizione dei nostri padri. Non è un'idea o un ricordo, ma la testimonianza concreta che qualcosa di decisivo è accaduto nella storia. Questo Pellegrinaggio indica un luogo preciso in cui toccare con mano come la civiltà europea nasca concretamente anche dalla storia cristiana". A proposito di preghiere si fa presente, inoltre, che la segreteria del Pellegrinaggio e lo stesso mons. Giancarlo Vecerrica, che guiderà anche quest'anno l'intero evento, sono tempestati di intenzioni e di richieste di grazie: il Pellegrinaggio da Macerata a Loreto è visto sempre più come il luogo dove è possibile domandare l'intercessione della Madonna; è un semplice gesto di fede del popolo, dove chi prega può anche ottenere, come è successo ad una signora che sta per diventare nonna e che ci ha scritto dicendo di aver ricevuto una grazia dopo il Pellegrinaggio dell'anno scorso. 

Fonte: 
Corriere Adriatico