I pellegrini sono arrivati al piazzale della Santa Casa, dopo 8 ore e 28 chilometri di cammino. Sul sagrato, ad attenderli, oltre all'arcivescovo di Loreto, monsignor Tonucci c'erano il cardinal Bagnasco e tutti i vescovi delle MarcheLoreto, 8 giugno 2008 - I settantamila pellegrini sono arrivati al piazzale della Santa Casa, dopo 8 ore di cammino. Si è così concluso il trentesimo pellegrinaggio Macerata-Loreto.I fedeli hanno compiuto i 28 chilometri del percorso alla media di tre chilometri e mezzo l'ora. Sul sagrato, ad attenderli, oltre all'arcivescovo di Loreto monsignor Tonucci c'erano il cardinal Bagnasco, il vescovo di Macerata monsignor Claudio Giuliodori e tutti gli altri vescovi delle Marche.Durante il tragitto i pellegrini hanno potuto ascoltare le considerazioni e commenti di monsignor Giancarlo Vecerrica, arcivescovo di Fabriano, di Giuliodori, di don Luigi Traini e di Magdi Cristiano Allam, che ha ringraziato per la fede acquisita, partecipando negli anni scorsi a due pellegrinaggi mariani.Con lui c'era un gruppo di donne musulmane guidate dalla modella marocchina Malika El Hazzazi, moglie di Adriano Galliani. Tra esse Dounia Ettaib, che dirige l'associazione per l'affermazione dei diritti delle donne islamiche, e Rachida Kharraz. Questo a dimostrazione, come ha sottolineato monsignor Vecerrica, che ''tra Cristianesimo e Islam ci può essere una grande unità nel segno di Maria''. Tra i partecipanti, la più anziana era una donna di 82 anni.

Fonte: 
Il Resto del Carlino