Pellegrinaggio Macerata-Loreto: messaggi del Papa e di NapolitanoVentotto chilometri di marcia, attesi 65mila fedeli. Appuntamento alle 20.30 di sabato allo stadio Helvia Recina. Il pontefice e il capo dello Stato hanno inviato i saluti a tutti gli organizzatori e ai partecipantiMacerata, 6 giugno 2008 - È tutto pronto per la 30esima edizione del Pellegrinaggio Macerata-Loreto, che si aprirà domani alle 20.30 allo stadio Helvia Recina.Per i 28 chilometri di marcia sono attesi circa 65mila fedeli. Il programma prevede l'apertura degli ingressi allo stadio a partire dalle 18, l'accoglienza con canti, l'arrivo della fiaccola della pace accesa ieri da Papa Benedetto XVI, messa e l'inizio del cammino. L'arrivo alla Santa Casa di Loreto è previsto per le 6.30 di domenica.Il tema di quest'anno è tratto da una frase di don Giussani: 'il vero protagonista della storia è il mendicante'. il pellegrinaggio sarà dedicato a Chiara Lubich, fondatrice del movimento dei Focolari, recentemente scomparsa.Anche il Papa Benedetto XVI e il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano hanno voluto ttestimoniare la loro vicinanza agli organizzatori e ai partecipanti al pellegrinaggio con due messaggi. Nel messaggio, indirizzato al vescovo di Macerata Claudio Giuliodori, il pontefice invia la speciale benedizione apostolica e assicura la sua "spirituale presenza" alla "provvida manifestazione promossa da Comunione e Liberazione insieme alla diocesi di Macerata e alla prelatura Loreto".Il papa auspica che quanti prenderanno parte a una "così significativa esperienza di preghiera, che ripropone in modo originale un gesto profondamente sentito dal popolo cristiano, possano fare gioiosa esperienza di Cristo Via Verita' e Vita", sperimentando "la materna intercessione di Maria Madre di Speranza".Nel suo messaggio, indirizzato invece a Paola Olivelli, presidente del comitato per il pellegrinaggio, il capo dello Stato esprime il suo "apprezzamento per la manifestazione che ogni anno coinvolge migliaia di persone, in particolare giovani provenienti da diversi paesi, accomunati dalla condivisione dei valori della pace, della giustizia, della solidarietà e della libertà religiosa".

Fonte: 
Il Resto del Carlino