ROMA, mercoledì, 28 giugno 2006 (ZENIT.org).- Magdi Allam, egiziano di religione musulmana e Vicedirettore del “Corriere della Sera” ha proposto ai musulmani che vivono in Italia di visitare i santuari mariani che si trovano nel nostro Paese.

Il giornalista, che ha presentato la sua proposta sulle pagine del quotidiano in cui lavora, ha rilanciato l’iniziativa in una breve intervista concessa a ZENIT, convinto che la Vergine Maria costituisca un punto d’incontro tra cristiani e musulmani.

“Maria è una figura presente nel Corano, che le dedica un intera sura”; “è citata una trentina di volte e nei Paesi musulmani esistono dei santuari mariani che sono oggetto di venerazione e pellegrinaggio da parte di fedeli cristiani e musulmani”, ha affermato.

“Se ciò avviene nei Paesi musulmani, perché mai non può avvenire in un Paese cristiano, soprattutto in una fase storica in cui abbiamo bisogno di individuare dei simboli e dei valori e delle figure che uniscano le religioni e che uniscano le spiritualità e le culture?”, ha chiesto.

“A mio avviso il pellegrinaggio mariano di Loreto in Italia può rappresentare un momento di incontro e aggregazione spirituale tra musulmani e cattolici attorno a Maria, una figura religiosa che è venerata da entrambe le religioni”, ha concluso.

In un articolo pubblicato dal “Corriere della Sera” il 15 giugno, lo scrittore Vittorio Messori, autore di libri-intervista a Giovanni Paolo II e al Cardinale Joseph Ratzinger, si è unito all’appello di Magdi Allam affermando che il dialogo tra cristiani e musulmani “può ricominciare da Maria”.

Fonte: 
Zenit