Bagnasco guiderà i pellegrini da Macerata a LoretoLa conferma della presenza del cardinale Bagnasco è stata comunicata dal vescovo di Macerata, Tolentino, Recanati, Cingoli, Treia, monsignor Claudio Giuliodori. Il presidente della Cei, il prossimo 7 giugno presiederà la grande messa di aperturaMacerata, 10 febbraio 2008 - Il presidente della Cei Angelo Bagnasco presiederà il prossimo 7 giugno nello Stadio di Macerata la grande messa che aprirà 30esimo pellegrinaggio a piedi da Macerata a Loreto.La conferma della presenza del cardinale Bagnasco è stata comunicata dal vescovo di Macerata, Tolentino, Recanati, Cingoli, Treia, mons. Claudio Giuliodori che ha sottolineato quanto sia "veramente eccezionale ed importante" la partecipazione del presidente della Cei "soprattutto in un momento particolarmente delicato come l'attuale che la società italiana sta attraversando".Il pellegrinaggio - al quale partecipano ogni anno migliaia di ragazzi da tutta Italia - è promosso da Comunione e Liberazione, d'intesa con le diocesi marchigiane. Gli altri movimenti ed associazioni ecclesiali partecipano "in modo cordiale e fattivo, offrendo concretamente una grande testimonianza di unità e di comunione".Il tema scelto per il pellegrinaggio di quest'anno è una frase di don Giussani: "Il vero protagonista della storia è il mendicante", riproposta, spiega una nota, "in un momento in cui prevale la mentalità dell'autosufficienza dell'uomo e della fiducia nelle 'magnifiche sorti e progressive' della scienza e della tecnologia; un modo per rilanciare il cristianesimo come connubio tra fede e ragione dentro l'esperienza di ogni uomo, come ripete instancabilmente Benedetto XVI".Bagnasco solennizzerà con la sua presenza i quindici anni dalla visita di Giovanni Paolo II a Macerata dove, il 19 giugno 1993, su invito del comitato organizzatore, volle presiedere la messa del sedicesimo pellegrinaggio.

Fonte: 
Il Resto del Carlino