AVVENIRE - 3 Giugno 2004Tra i tredicimila partecipanti all'udienza generale del Papa in piazza san Pietro c'erano ieri anche 55 veterani della II guerra mondiale provenienti dagli Stati Uniti e dal Canada. Giovanni Paolo II, in buona forma, è giunto in piazza San Pietro a bordo della sua "papamobile" scoperta e ha compiuto un ampio giro tra la folla, prima di raggiungere il sagrato. I veterani sono in Italia per le celebrazioni del sessantesimo anniversario della liberazione di Roma e hanno visitato il cimitero militare di Anzio, dove riposano i loro connazionali. Al termine dell'udienza, come consuetudine, il Papa ha rivolto il suo saluto in diverse lingue ai pellegrini presenti. Rivolgendosi ai suoi connazionali Giovanni Paolo II ha ricordato il venticinquesimo anniversario della sua prima visita in Polonia. «Cade oggi - ha detto il Pontefice - il 25° anniversario del giorno, in cui per la prima volta da Papa, ho baciato la terra polacca. Ritorno sempre con il pensiero a quei giorni e ringrazio Dio per il soffio delle Sp irito Santo che è passato attraverso quella terra e ha suscitato un profondo cambiamento». Infine il Papa ha benedetto la «Fiaccola della pace» che ogni anno accompagna il pellegrinaggio Macerata-Loreto. Erano presenti i maratoneti incaricati di portare la fiaccola e una rappresentanza del Comitato organizzatore dell'iniziativa promossa da Cl, in programma per sabato prossimo, 5 giugno, che coinvolgerà oltre trentamila persone. 

Fonte: 
Avvenire