Comunicato stampa n. : 
1

Al termine dell'evento verrà annunciata solennemente la data del prossimo Pellegrinaggio

Nella notte tra il 9 e il 10 dicembre è tradizione popolare accendere dei grandi falò (o «focaracci») per attendere ed accogliere la Venuta della Santa Casa di Nazareth a Loreto.

Il Pellegrinaggio Macerata-Loreto non si stanca di riproporre un gesto che ha al centro l'atteggiamento umile del nostro popolo: veglia, preghiera e attesa, anche di fronte ai drammi e alle ferite che gli ultimi eventi sismici hanno generato, sconvolgendo la quotidianità di molte persone. Guardando tutto ciò, emerge una domanda: Che cosa siamo? Una domanda essenziale perché rivela, dentro la piena coscienza della nostra precarietà, il bisogno di essere abbracciati e sostenuti da uno sguardo misericordioso, da cui è possibile ripartire, sempre.

Così anche quest'anno gli amici del Pellegrinaggio invitano tutta la cittadinanza al tradizionale Falò in Piazza, in programma per venerdì 9 dicembre.

Al centro del gesto di quest'anno, dal tema “Mendicanti di Misericordia”, vi è la speranza, annunciata da Papa Francesco alla Messa di chiusura di questo Anno Santo: «Solo questo amore ha vinto e continua a vincere i nostri grandi avversari: il peccato, la morte, la paura»

L'appuntamento inizierà con la celebrazione della Santa Messa alle ore 19.00, presieduta da Mons. Nazzareno Marconi, Vescovo della Diocesi di Macerata-Tolentino-Recanati-Cingoli-Treia e Mons. Giancarlo Vecerrica, Vescovo Emerito di Fabriano-Matelica, presso la Basilica della Misericordia (piazza Strambi); proseguirà con la fiaccolata verso piazza della Libertà, dove verrà acceso il falò.

Al termine dell'evento, infine, vi sarà l'annuncio ufficiale della data del prossimo 39° Pellegrinaggio.

Clicca qui per scaricare il manifesto