L'Associazione "Comitato Pellegrinaggio a Loreto" augura a tutti una Buona Pasqua di Resurrezione, proponendo per questi giorni di attesa e di preparazione le due tracce che accompagneranno il cammino del 38° Pellegrinaggio.

La prima è la parola incoraggiante che Papa Francesco ha rivolto ai partecipanti al quinto convegno nazionale della Chiesa italiana, il 10 novembre scorso, nella Cattedrale di Santa Maria in Fiore a Firenze, invitando a «lasciarsi guardare» dalla misericordia del «volto di Cristo».

La seconda è una frase di don Luigi Giussani, tratta da uno dei testi del «Per-Corso», All'origiine della pretesa cristiana, che ci aiuta ad entrare nel valore profondo e prezioso di ogni uomo, come condensato nel titolo del prossimo Pellegrinaggio: "Tu sei unico".

 

“Per favore, non guardate dal balcone la vita. Le mani della vostra fede si alzino verso il cielo, ma lo facciano mentre edificano una città costruita su rapporti in cui l’amore di Dio è il fondamento. È la contemplazione del volto di Gesù morto e risorto che ricompone la nostra umanità, anche di quella frammentata per le fatiche della vita, o segnata dal peccato. Non dobbiamo addomesticare la potenza del volto di Cristo. Lasciamoci guardare da Lui”.

(Papa Francesco)

 

“Fattore fondamentale dello sguardo di Gesù Cristo è l’esistenza nell’uomo di una realtà superiore a qualsiasi realtà soggetta al tempo e allo spazio. Tutto il mondo non vale la più piccola persona umana; questa non ha nulla di paragonabile a sé nell’universo”.

(Luigi Giussani)

 

Ecco, infine, il "Volantone" proposto da Comunione e Liberazione.

Buona Pasqua di Resurrezione e buon cammino!