Cinque pullman dal Friuli: i primi iscritti.

Cominciano ad affiorare i primi nomi per il 32° Pellegrinaggio a piedi Macerata-Loreto. Nei giorni scorsi è stata ufficializzata la presenza del Cardinale Carlo Caffarra che celebrerà la S. Messa delle 20.30 allo stadio Helvia Recina di Macerata di sabato 12 giugno, mentre come ospite ha già dato la sua disponibilità la responsabile del Meeting Point International, Rose Busingye dall’Uganda.

Una presenza importante quella di Rose che dal 1992 esercita a Kampala la sua attività di volontariato con pazienti affetti da Hiv/Aids ed altre malattie infettive. Ha fondato per questo il Meeting Point Kampala Association di cui è stata eletta presidente e che si occupa della cura dei malati e dei loro orfani, nonché dell’assistenza ai giovani. L'esperienza del Meeting Point è stata anche oggetto di un recente cortometraggio "Greater", diretto da Emmanuele Exitu e premiato a Cannes da Spike Lee.

Questa infermiera professionale specializzata in malattie infettive rappresenta una testimonianza concreta nell’assistenza e nell’educazione di tanti bambini sfortunati. “Io ho sempre lavorato per Gesù – ha detto Rose – ma c’è stato un momento nella mia vita in cui rincorrevo qualcosa che non riuscivo ad afferrare. Perché finché le cose vanno bene uno dice: che bello, Gesù! Poi arrivano le difficoltà: i malati che si lamentano sempre, gli amici che non ci sono… Volevo andarmene. Ho ricominciato a lavorare quando ho risposto alla domanda: di chi sono? La risposta si è incarnata in facce precise con nomi e cognomi. Non era più un Cristo immaginario. Ho risposto alla mia vocazione”. Dall’Uganda a Macerata: ecco l’esperienza diretta di Rose che avrà modo di raccontare la sua storia ai tanti pellegrini che si annunciano numerosi anche quest’anno. Intanto c’è già un piccolo record nelle iscrizioni: ben 10 pullman hanno dato la loro adesione. Tra i primi un numeroso gruppo di 250 persone (5 pullman) del Friuli Venezia Giulia, quindi torpedoni dal Gargano, Modena e Mantova…